martedì 6 dicembre 2011

Human Punk - John King

Prima opera di John King che leggo, ma assoltamente stupenda.
Lo stile utilizzato è simile a quello di Irvine Welsh (lo stesso Irvine ha definito King "uno scrittore di enorme talento"), ma tralasciando le "raccomandazioni"....John King è davvero uno scrittore di enorme talento.
La storia è incentrata sull'estate di un gruppo di ragazzi punk di quindici anni, descritta in prima persona dal protagonista del racconto, Joe Martin. Tutto questo almeno nel primo capitolo. Avanzando la storia prosegue con il punto di vista di Joe una volta cresciuto. Non è uno di quei libri banali senza sugo, come direbbe lo stesso autore, ma un libro che tratta vari argomenti come il cazzeggio, la solitudine, la felicità,  la morte e la vita.
Un libro fatto di passaggi intermedi in cui il lettore segue il percorso del protagonista, lo vede maturare e fare le sue scelte.
Un libro drammatico e pieno di vita allo stesso tempo.
Non so quanti di voi abbiano visto il film "Slc Punk", ma per chi lo avesse guardato, immaginatevi di trovarvi di fronte il protagnista del film, con i suoi monologhi sulla società e il punk, però descritti ancora meglio, con idee ancora più valide!

Lo consiglierei veramente a tutti.
Splendido libro, compresa la colonna sonora che John King ha scelto di dargli

Nessun commento:

Posta un commento