lunedì 18 luglio 2011

Cuore Punk - John Shirley

Trovato per caso su un sito di libri, attratta in maniera spettacolare dalla descrizione - recensione sul retro, ho deciso di prenderlo. Il che è abbastanza raro che io mi decida a prendere un libro di racconti, soprattutto fantasy. Preferisco le storie lunghe e reali. In ogni caso per questo libro ho fatto un eccezzione e devo dire che non ne sono pentita.

Cuore punk (the exploded heart) contiene undici racconti più un introduzione di Bruce Sterling (celebre autore di fantascienza statunitense) e una pagina finale di conclusione redatta dallo stesso John Shirley.

Ogni racconto è accompagnato prima del suo inizio da un commento dell'autore su ciò che è scritto in seguito e da piccoli aneddoti a volte inerenti alla trama dello scritto, a volte spieganti il motivo per cui il racconto è stato messo giù. Nessuna storia  ha un collegamento alle altre, a parte "Ciò che voleva", con cui si apre il libro, "frammenti di cuore esploso", esattamente in mezzo alle altre storie, e per finire appunto "L'epilogo". Facenti parte dello scritto "Cuore Punk" romanzo mai pubblicato di John Shirley. (Guarda caso stesso titolo di queso gruppo di racconti, che se avessero rispettato la traduzione originale il titolo sarebbe stato "il cuore esploso"). Leggendo questi frammenti di scrittura si può benissimo capire l'idea dello scrittore sul governo, sulla politica, o semplicemente su John stesso. Ogni racconto ha i suoi protagonisti, i suoi scenari cyberpunk e oscuri, e ognuno racchiude un significato, un'idea che non può non rimanere impressa nel lettore. Consiglio il libro anche alle persone a cui i racconti fantascientifici lasciano a desiderare ,perchè in "cuore punk" l'attrazione principale non è la fantascineza, essa dal mio punto di vista viene solo usata come scenario per rendere meglio le emozioni, sensazioni ed i concetti che l'autore vuole esprimere.

Nessun commento:

Posta un commento